Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito usa cookie di analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso.
Per ulteriori informazioni Clicca qui

Aree

L’autorità demaniale, compatibilmente con le esigenze del pubblico uso del demanio e, in particolare, con le primarie esigenze di regolazione dei bacini lacuali e dei corsi d’acqua ai fini della sicurezza idraulica e della costituzione di riserve idriche, può concedere l’occupazione e l’uso anche esclusivo di beni del demanio.
La concessione è affidata attraverso procedure di evidenza pubblica nel rispetto dei principi di garanzia dell’esercizio, dello sviluppo, della valorizzazione delle attività imprenditoriali e di tutela degli investimenti, di concorrenza, di libertà di stabilimento nonchè degli altri pertinenti principi comunitari.
Di seguito si specificano le tipologie di concessioni di aree demaniali e si può accedere alla sezione per scaricare la relativa modulistica.

  • Le concessioni hanno una durata minima di 4 anni e una durata massima sino a 40 anni. Ferma restando la durata massima di cui al periodo precedente, le concessioni con finalità turistico ricreativa nonchè quelle destinate a porti turistici, approdi turistici e punti di ormeggio hanno durata minima di 6 anni.
    Ai fini della determinazione della durata della concessione, l’autorità demaniale o portuale tiene conto del programma di investimenti del concessionario volti a valorizzare la qualità dei servizi resi all’utenza ovvero ad assicurare a proprio esclusivo carico la realizzazione di infrastrutture, dei relativi tempi di ammortamento, nonché dell’equa remunerazione del capitale investito. Per le concessioni di durata non inferiore a 16 anni e sino a 40 anni, un piano di ammortamento asseverato da un professionista abilitato all’esercizio della professione di commercialista o da un istituto di credito o da una società di servizi costituita dall’istituto di credito stesso e iscritta nell’elenco degli intermediari finanziari ai sensi dell’articolo 106 del testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia o da una società di revisione ai sensi dell’art. 1 della legge 23 novembre 1939, n. 1966.
  • In deroga alla durata minima, le concessioni possono avere una durata inferiore a quella minima su motivata richiesta dell’interessato. Le concessioni temporanee di aree non possono comportare alterazioni o modifiche ai beni concessi e durano 6 mesi rinnovabili al massimo per altri 6 mesi. Al fine di rilasciare la Concessione Temporanea l'Autorità di Bacino del Lario e dei Laghi Minori richiederà solamente il parere al Comune interessato.
  • Derivazioni di acqua in proprietà privata. 

Modulistica

Concessione demaniale di aree

Altro in questa categoria: « Asta